Attestazione classe energetica, A.P.E.

Attestazione classe energetica, A.P.E.

  • Home
  • Blog
  • Attestazione classe energetica, A.P.E.

Attestazione classe energetica, A.P.E.

  • 04/05/2022 09:39
Details

Uno dei fattori ormai noto per quel che riguarda la compravendita di una casa è certamente l’attestazione della classe energetica dell’abitazione che si andrà a vendere o a comprare, il cosiddetto A.P.E. (appunto, attestato prestazione energetica). L’A.P.E. è stato introdotto da un decreto legislativo del 2005: sintetizza le caratteristiche energetiche dell’immobile ed è un documento obbligatorio che viene consegnato all’acquirente al momento del rogito. 

 

La procedura. Prima di effettuare un’offerta di acquisto, è necessario richiedere l’A.P.E. per valutare il consumo per il riscaldamento, la produzione di acqua calda, il raffrescamento, l’elettricità (questi ultimi due valori sono obbligatori dal 1° Ottobre 2015), e stimare così il costo energetico annuale che l’acquirente dovrà sostenere per utilizzare l’immobile. Il valore da visionare è l’indice di prestazione energetica che si misura in kwh/mq annuo: indica cioè il consumo annuale in kwh di ogni metro quadro dell’immobile. Un altro indicatore, più generico rispetto all’indice di prestazione ma probabilmente più noto, è la classe che permette la valutazione della qualità energetica. I valori della scala vanno da A (edificio più performante) a G (edificio più energivoro).

 

La prassi. L’A.P.E. viene redatto da un tecnico abilitato tramite un sopralluogo dell’immobile, ha un formato standard, è valido su tutto il territorio nazionale ed è strutturato per fornire informazioni semplici e chiare sull’efficienza, le prestazioni e il fabbisogno energetico dell’edificio e degli impianti termici.

 

Come deve essere fatto. Oltre a raccogliere la documentazione richiesta (visura catastale, planimetria, libretto d’impianto, etc.), il tecnico certificatore è tenuto a effettuare un sopralluogo per raccogliere le informazioni necessarie alla determinazione degli indici di prestazione energetica (stratigrafie, caratteristiche degli elementi costruttivi e degli impianti). Solo a questo punto, il tecnico potrà avvalersi di uno dei software certificati dal Comitato Termotecnico Italiano (C.T.I.) per effettuare i calcoli necessari alla determinazione dell’indice di prestazione energetica globale e all’individuazione della classe energetica dell’edificio, senza trascurare di indicare anche specifici interventi migliorativi.

 

Quando è richiesto. L’attestato è richiesto obbligatoriamente in casi ben delineati: per gli edifici di nuova costruzione e per quelli sottoposti a demolizione e ricostruzione, e per gli edifici esistenti (in caso di compravendita e di nuovo contratto di locazione), in caso di ristrutturazione importante, per gli atti notarili di compravendita, per i contratti di affitto, per l’accesso alle detrazioni fiscali previste per gli interventi di efficientamento energetico (il miglioramento della classe energetica va dimostrato appunto mediante l’A.P.E.), per pubblicizzare annunci immobiliari e per ottenere dal GSE gli incentivi statali sull’energia prodotta da impianti fotovoltaici. 

Al termine della compilazione, l’esperto dovrà sottoscrivere l’A.P.E., trasmetterlo alla Regione o Provincia autonoma competente e consegnarlo al richiedente entro i quindici giorni successivi a tale trasmissione.

Le Regioni e le Province autonome archiviano gli A.P.E. nel proprio catasto e trasmettono le informazioni raccolte al S.I.A.P.E., il Sistema Informativo sugli Attestati di Prestazione Energetica gestito dall’E.N.E.A.

 

L’A.P.E. convenzionale. Un esempio: nel caso in cui il SuperBonus del 110% venga richiesto per interi fabbricati (ovvero quelli composti da più di un’unità abitativa, come i condomini), occorre predisporre il cosiddetto A.P.E. convenzionale. Si tratta di un documento riassuntivo, ottenuto da un’elaborazione ponderata dei dati forniti dagli A.P.E. di ciascuna unità immobiliare. Il documento in questione non avrà poi valore legale ma servirà solo a dimostrare il miglioramento post-intervento ottenuto sull’intero fabbricato.

 

Per maggiori informazioni contatta Dimensione Casa Gold, Via Fosso dell’Osa, 399, 00132 Roma, telefono +39 062261999,

 whatsapp +39 3884627678.

Oppure visita il sito internet www.dimensionecasagold.it e scrivi a info@dimensionecasagold.it